Vai al contenuto

Perché si potrebbe desiderare (e non volere) un PC con LTE

Sicuramente non per tutti... almeno non ancora.

Con il rilascio di Surface Pro con LTE e con i prossimi "PC sempre connessi" di vari produttori, molte più persone si stanno svegliando con l'idea di volere dei computer portatili che utilizzano i dati mobili come un modo per connettersi a Internet. Chiunque abbia un telefono sa quanto sia comodo avere sempre una connessione a tutte le informazioni che si trova in tasca, ma che dire quando si utilizza un dispositivo a grandezza "naturale"? Avete davvero bisogno di tenere sempre collegato il vostro computer portatile piuttosto che affidarvi a connessioni Wi-Fi o Ethernet? Diamo un'occhiata al perché si dovrebbe e perché non si dovrebbe saltare sul vagone LTE.

È possibile rimanere connessi (quasi) ovunque

Questo è il motivo principale. Con un computer portatile dotato di un lettore SIM (eSIM) o SIM incorporato, puoi sederti ovunque rimanendo con una copertura dati mobile e poter così inviare un'e-mail, apportare modifiche a un sito Web o estrarre informazioni per completare un documento. Man mano che ci stiamo spostando verso il Cloud, questo diventa più importante. Certo, è possibile fare tutte queste cose dal telefono, ma non è per niente così conveniente come avere uno schermo intero e una tastiera a disposizione.

Per chi non si sente in grado di lasciare l'ufficio per non perdere ore di lavoro, un computer portatile che non abbia bisogno di essere collegato al Wi-Fi farà una differenza enorme. Non dovrai più preoccuparti di dove si trova il prossimo hotspot e non dovrai più preoccuparti di connessioni pubbliche scadenti. Man mano che la forza lavoro si muove verso l'online (e diventiamo sempre più dipendenti da internet), i PC che possono mantenere una connessione in qualsiasi momento dovrebbero solo diventare più popolari.

I portatili LTE offrono una connessione più sicura in pubblico

Gli hotspot Wi-Fi pubblici (quelli che si trovano nei caffè e negli hotel) sono generalmente poco sicuri, e non si sa mai chi potrebbe essere seduto nelle vicinanze, in attesa magari di dirottare la vostra connessione per le proprie esigenze nefaste. Un abbonamento a una VPN è utile infatti per sbarazzarsi di un sacco di problemi con la rete Wi-Fi pubblica, ma se siete sul mercato per un nuovo computer portatile in ogni caso, uno con LTE vi permetterà di bypassare tutto ciò che vi sembra inaffidabile.

Inoltre, non dovrete più accontentarvi di dividere la banda con altre persone, quando tutti nelle vicinanze cercano di rispettare una scadenza (o di spifferare a tutti l'ultimo gossip).

I computer portatili LTE offrono una connessione più veloce rispetto al tradizionale tethering

Anche se collegare il laptop al telefono è una soluzione quando sei in movimento, la connessione diretta all'LTE è sicuramente più elegante. Il portatile generalmente vedrà velocità di trasferimento più elevate, e non dovrete preoccuparvi di scaricare la batteria del telefono più velocemente del solito.

Considerando che il tethering è di solito una caratteristica che costa al vostro piano mobile standard (sempre che sia un'opzione disponibile), è difficile pensare di poterla sfruttare come opzione. Come ha detto l'Executive Editor Daniel Rubino nel suo articolo su come LTE ed eSIM stanno cambiando i giochi in tavola, "il tethering 4G wireless è un fardello, non una soluzione".

La durata della batteria nei portatili LTE non dovrebbe essere influenzata

Mentre in passato alcuni portatili con funzionalità LTE non hanno avuto successo nel comparto delle batterie, l'attuale tecnologia ha ridotto il divario fino a renderlo quasi impercettibile. Prendiamo ad esempio il Surface Pro con LTE. Rispetto alle sue controparti non-LTE, l'utilizzo di dati mobili non assorbe molta più batteria rispetto all'utilizzo del Wi-Fi standard.

Questo è in parte dovuto al risparmio dati di Windows 10 e agli strumenti di gestione della batteria, ma tuttavia, non dovrebbe più essere necessario scegliere tra una grande durata della batteria e una connessione LTE.

I computer portatili LTE sono più costosi

Con il diffondersi di computer portatili LTE sul mercato, i prezzi cominceranno senza dubbio a stabilizzarsi, ma per ora si continuerà a pagare di più per un dispositivo con capacità di banda larga mobile. Sempre utilizzando Surface Pro come esempio, una configurazione non-LTE con processore Core i5 (CPU), unità a stato solido (SSD) da 256 GB e 8 GB di RAM costa circa 1.300 dollari.

Per la stessa configurazione con LTE integrato, si sta parlando di pagare circa $150 in più. Questa non è una differenza enorme, ma se pensate di poter andare avanti solo con il Wi-Fi, perché non risparmiare un po' di soldi?

Ricapitolando

I computer portatili con una funzione LTE stanno per diventare sempre più comuni, ed è facile immaginare un momento nel prossimo futuro in cui ogni nuovo dispositivo sarà dotato per impostazione predefinita di una eSIM interna. Man mano che le opzioni di acquisto diventeranno più semplici, sarete in grado di acquistare alcuni gigabyte di dati per un uso immediato, semplificando ulteriormente l'intera configurazione.

Per quanto riguarda la situazione attuale, chiunque sia costantemente in movimento può senza dubbio beneficiare di un portatile LTE, anche se, qualora si pensasse di poter continuare ad andare avanti con Wi-Fi o Ethernet, si sarà in grado di risparmiare qualche soldo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *